Stefano Brandusio

“Dopo la Maturità frequenterò l’Università. Voglio che il mio nuovo percorso di vita mi porti lontano”

Provengo da una famiglia molto umile, mio padre operaio, mia madre casalinga, travolta dalla bestia nera della depressione. Non si sono mai interessati al mio percorso scolastico. Avevano problemi molto più gravi di cui occuparsi ed io nella mia tristezza mi sentivo sempre più solo.
Quando ho iniziato a frequentare le scuole medie la mia vita ha preso una piega sbagliata. Non ricordo un giorno felice, un Natale gioioso, gli unici ricordi sono le discussioni che avvenivano in modo violento, quotidianamente.

 

Mi rifugiavo nelle campagne, sotto la pioggia, anche d’inverno, in casolari abbandonati, posti squallidi dove potevo isolarmi da tutto. A volte in preda alla disperazione ho pensato di buttarmi nel fiume.

 

Purtroppo ho macchiato la mia esistenza per sempre poiché sono stato arrestato. Il mio percorso di espiazione è stato tortuoso e lastricato di ostacoli. Ormai avevo abbandonato ogni buon proposito, però sentivo che quel mondo sommerso non mi apparteneva. Ho capito che dovevo riprendere in mano le redini della mia vita. Dopo aver espiato la pena ho deciso di riprendere gli studi e mi sono iscritto all’Istituto Tecnico Economico Tecnologico. Lì è cominciata la mia rinascita, il mio riscatto interiore.

 

Ora sento di essere un uomo nuovo, sto conseguendo ottimi risultati negli studi e tra pochi mesi raggiungerò il traguardo tanto agognato, il diploma. Sto vivendo questi momenti con passione e dedizione cercando di lasciarmi tutto alle spalle, anche se il mio passato ha lasciato ferite indelebili. Ma non mi arrendo e andrò avanti. Dopo la maturità frequenterò l’università, forse Economia, voglio che il mio nuovo percorso di vita mi porti lontano.